L'importanza di un benefit

December 14, 2015

 

L'importanza di un benefit

iCare Benefits

Ho Chi Minh | Vietnam

Come funziona iCare Benefits?

 

Paweł Górski: iCare Benefits è stata creata per aiutare gli operai a migliorare la qualità della loro vita. Il problema di molti lavoratori da queste parti è che hanno uno stipendio piuttosto basso, quindi quando vogliono comprare oggetti come frigo o telefono, risulta difficile pagare in contanti. Quindi devono prendere in prestito denaro e, come abbiamo scoperto con la nostra ricerca, spesso si rivolgono al mercato nero, dove ci sono interessi molto alti, attorno al 10-20% al mese. Alla fine spesso pagano il prodotto il doppio del prezzo di mercato. Non è giusto che se guadagni di più paghi meno e se guadagni di meno paghi di più. iCare Benefits consente ai lavoratori di accedere a tanti prodotti a prezzo di mercato ma spalmando il costo su 6 mesi. 6 mesi senza interessi o costi aggiuntivi. Inoltre, al programma si accede attraverso i datori di lavoro, che possono considerarlo un bonus aggiuntivo per i lavoratori. I lavoratori possono prenderne parte solo dopo un anno di lavoro continuativo, così diventano più leali e non cambiano azienda così facilmente. Grazie a noi i negozi risparmiano sullo spazio che devono affittare per vendere e sul marketing. Compriamo molto da loro, quindi sono disponibili a offrirci prezzi scontati. Poi vendiamo ai lavoratori al prezzo di mercato e guadagniamo sulla differenza tra questi due prezzi. Grazie a ciò abbiamo i fondi per operare e pagare gli interessi alle banche che ci prestano denaro per pagare gli articoli che i lavoratori comprano.

 

La cose è iniziata in Vietnam, ma pochi mesi fa ti sei trasferito per aprire una nuova filiale in Thailandia. Qual è la sfida principale per te?

 

Trovare persone che vogliano unirsi a noi. Ho iniziato qui dal nulla. Sono arrivato a Bangkok senza conoscere nessuno. In Vietnam le persone sono più orientate al business, probabilmente perché sono spesso più povere e molto motivate a cambiare vita. In Thailandia reclutare personale è molto più impegnativo. Siamo una start-up, non guardiamo all'orologio, lavoriamo finché c'è da fare. Non molti sono pronti a farlo. Ma grazie a questo un ragazzo di 25 anni come me può essere una delle persone più importanti nell'azienda.

 

E in che modo tu, un polacco, sei finito nel sud-est asiatico?

 

Prima di terminare gli studi ho deciso di buttarmi in un'avventura, mettermi alla prova e andare da qualche parte dove nessuno mi conosce e cercare di combinare qualcosa. Facevo parte di AIESEC, quindi ho deciso di candidarmi per gestire AIESEC in un altro paese. Una sola cosa era importante: andare in un posto dove le persone hanno voglia, altrimenti sarebbe stata una perdita di tempo. Ho parlato via skype con alcuni studenti Vietnamiti e la loro spinta mi ha colpito. Erano molto motivati e ambiziosi.

 

Come mai hai iniziato ad occuparti delle questioni sociali?

 

È una bella sensazione, ti senti meglio quando aiuti. La mia tesi riguardava l'economia e l'altruismo. Apprezzo le organizzazioni che fanno soldi facendo del bene. Perché le aziende di sigarette o le banche coi loro enormi interessi sono ricche e le persone che cercano di dare una mano no?! Dovrebbe essere il contrario. Sono sempre stato accattivato da organizzazioni che hanno capito come guadagnare in modo che tutti gli attori in gioco ne beneficino.

 

E cos'è necessario per creare un tale tipo di organizzazione?

 

Leadership. Include tanti aspetti importanti come il saper fare rete, la comunicazione, il saper gestire. Ma anche avere una visione, essere responsabili e proattivi. I leader vedono una lacuna, un problema, e si preoccupano di cambiare le cose. Sono abbastanza audaci da fare il primo passo e hanno le abilità sociali per ispirare gli altri a unirsi.

 

Maggiori informazioni su iCare Benefits: icarebenefits.com

Share on Facebook
Please reload

RELATED | POWIĄZANE

Please reload

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon

We are Anna and Andrea, a Polish-Italian couple traveling around the world. We are looking for changemakers,  in order to describe and share their stories.

Our journey is based on exchange: story telling and other skills in exchange for a place to sleep and food. 
 

Join the GoodNewsLetter