Cambiare il mondo significa cambiare noi stessi

October 4, 2016

Cambiare. Quali cambiamenti sono necessari nel mondo? Centinaia. Un più equo accesso all'istruzione. Eliminare la povertà. Uno sviluppo sostenibile. Parità dei sessi. Pace. Potrei andare avanti fino alla fine di questa pagina e oltre. Come si può ottenere tutto ciò? Questa domanda mi tormenta molto di più. Dopo diversi anni di lavoro in questo settore credo che l'unico cambiamento a cui dobbiamo veramente dedicarci è in noi stessi. In ognuno di noi. Non credo in eroi-changemaker, non credo nei governi, nei leader mondiali. Credo che nelle azioni di cittadini comuni, in quelle azioni che tu ed io possiamo fare. Per ottenere un reale cambiamento nel mondo ognuno di noi deve diventare un changemaker, una persona che nota e capisce i problemi intorno e, soprattutto, è in grado di reagire. Abbiamo bisogno che ognuno di noi eviti di usare sacchetti di plastica, dedichi un'ora del proprio tempo ogni settimana o ogni mese al volontariato, per visitare un orfanotrofio, per aiutare gli immigrati ad imparare la lingua, per pulire il verde pubblico nelle vicinanze o fare shopping per un vicino di casa anziano. Come ci si arriva? Una cosa fondamentale - l'istruzione. Abbiamo bisogno di un sistema di istruzione che, prima di tutto, aumenti la consapevolezza e permetta ai cittadini di osservare come funziona il mondo, come le interconnessioni globali lo governino, quale sia la vera causa dei problemi che vediamo attorno a noi. In secondo luogo, un sistema educativo che insegni confidenza e capacità, che incoraggi i giovani e gli adulti ad agire, non solo parlare. Un'educazione incentrata sulla essere utile, invece di "apprendere per noi stessi". Qual è il fine ultimo del nostro essere al mondo? Alcuni dicono sia la felicità; altri che sia lasciare un segno. Per me si tratta della stessa risposta. Credo che senza essere utili non possiamo raggiungere vera felicità e vera soddisfazione. Senza lasciare questo mondo migliore di come lo abbiamo trovato. Dopo aver fatto interviste con più di cento changemaker ho visto chiaramente che si tratta di uno dei pochi gruppi di persone che possono dire: Sì, sono felice. La mia vita ha un significato. Guardo negli occhi delle persone che sostengo e so che non potrei agire in altro modo.

 

Ogni intervista termina con la domanda: Che cosa è necessario per cambiare il mondo? Al momento nessuno ha mai risposto “denaro”. Nessuno ha menzionato la storia o la matematica. Hanno parlato di empatia. Collaborazione. Passione. Consapevolezza. Saper ascoltare gli altri. Apprendere costantemente, anche dai propri errori. Pazienza. E un'ultima cosa che dicono: Fallo. Fallo ora. Oggi, adesso. Non devi cambiare il mondo intero. Inizia da piccole cose, ma inizia. L'unico modo per cambiare il mondo è agire insieme, adesso. In qualunque modo intendi il cambiamento. Guardati intorno. Fermati. Osserva quelle persone che ti circondano. Ascolta. Va in profondità dentro te stesso. E cominciare a cambiare.

 

 

Share on Facebook
Please reload

RELATED | POWIĄZANE

Please reload

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon

YouTube

We are Anna and Andrea, a Polish-Italian couple traveling around the world. We are looking for changemakers,  in order to describe and share their stories.

Our journey is based on exchange: story telling and other skills in exchange for a place to sleep and food. 
 

Join the GoodNewsLetter