Il mio profondo, calmo matrimonio indiano


Il mio profondo, calmo matrimonio indiano

CONSCIOUS CONNECTIONS

India

Ci sono voluti due mesi di viaggio attraverso l'India prima di iniziare a parlare con la gente del posto di cose come l'amore, le relazioni sentimentali, le caste. E ancora di più per capire che l'amore forse è solo un costrutto culturale. Ad oggi, metà dei matrimoni in India sono combinati. Eppure abbiamo notato che molti di questi sembrano funzionare abbastanza bene. Forse anche meglio di molti matrimoni in Europa. Non è facile entrare nell'argomento, le persone non sono aperte o semplicemente non sono abituate a discutere di certe cose. Affascinati, abbiamo continuato a chiederci: come è possibile che due estranei siano in grado di stare insieme dopo il matrimonio, creare una famiglia? C'è qualche strumento, metodo o rituale integrato nella cultura stessa che li aiuta? Alcune delle risposte sono state piuttosto deprimenti, tipo che alle ragazze viene insegnato fin da subito a conformarsi e adeguarsi alla nuova famiglia. Alcune ci hanno dato un po' più di speranza: generazione dopo generazione, gli indiani hanno imparato come abbinare la coppia in modo che abbiano un'alta probabilità di formare una buona relazione - lo stesso background, simili abitudini, simili credenze e attitudine. Il matrimonio non unisce solo due persone, ma due famiglie. Non c'è niente di più importante della famiglia, in un senso molto più profondo e più ampio di quello che possiamo vedere nelle nostre culture. La famiglia è così importante che la maggior parte delle persone non può neanche prendere in considerazione di agire in contrasto ad essa, innamorarsi è semplicemente qualcosa che non esiste nel loro dizionario. O forse si innamorano, attraverso la condivisione degli stessi spazi, per il rispetto verso l'altra persona e l'altra famiglia. E Romeo e Giulietta!? Ma allora, l'amore dovrebbe essere qualcosa di diverso da ciò che ci hanno insegnato romanzi e film romantici? Una cosa è certa: costruire una relazione, costruire una connessione con un'altra persona a un livello profondo richiede un'attenzione consapevole e costante. Ed è quello che Conscious Connections cerca di introdurre nell'ambito delle relazioni di coppia in India.

Sonal: Conscious Connections mira a dare un significato, soprattutto alle cerimonie nuziali. Queste sono diventate qualcosa che si è supposti fare, la maggior parte delle persone non sanno neanche perché fanno determinati rituali, qual è il loro significato. Le promesse, per esempio. Sono una parte essenziale del matrimonio, sono uno dei giuramenti più intimi che fai in tutta la tua vita. Non credete che dovrebbero essere qualcosa di veramente personale, qualcosa che prepari tu stesso, invece di un testo scritto secoli fa che non ha alcun significato per te?

Come si progetta un matrimonio?

Sonal: Prima di tutto, progettiamo cerimonie che hanno una natura molto personale. Ogni coppia è unica, quindi anche la cerimonia deve essere assolutamente unica. Qualcosa che rispecchi loro e la loro unione. Così progettiamo cerimonie completamente attorno a quella particolare coppia, raccogliendo storie della loro vita, passioni, quallo a cui sono interessati, quello a cui non sono interessati, che tipo di elementi naturali o oggetti artificiali li collegano tra loro. Alcuni si sentono più forti in presenza di candele. Qualcun altro preferisce la presenza di acqua. Usiamo questi elementi per progettare la cerimonia. Un altro aspetto importante sono le persone che partecipano al matrimonio. In una cerimonia standard gli invitati sono solo ospiti, vengono, ti fanno gi auguri e se ne vanno. Il focus è tutto sulla forma, i vestiti, le decorazioni ... la vera essenza del matrimonio, la cerimonia stessa, si sta perdendo. L'amore e la connessione si stanno perdendo. Cerchiamo di coinvolgere gli ospiti. Creiamo uno spazio perche possano benedire la coppia. Dare una bustina o salutare la coppia sul palchetto come accade nella maggior parte dei matrimoni non concede lo spazio necessario all'ospite per offrire una benedizione onesta e sentita, ne per la coppia per riceverla veramente. Approvazione, gratitudine, apprezzamento, questi sono i pilastri importanti della celebrazione.

Abbiamo incontrato Conscious Connections all'LSuC - un meeting di 5 giorni per persone in cerca di vie alternative, vogliose di imparare e soprattutto disimparare, a condividere e a stare con gli altri a un livello profondo e consapevole. Uno dei seminari organizzati lì da Conscious Connections era concentrato sulla relazione sentimentale. Prima, in piccoli gruppi abbiamo discusso le sfide che affrontiamo nelle nostre relazioni; abbiamo osservato le differenze nelle relazioni tra la nostra generazione e quelle precedenti, cercando di capire cosa vogliamo imparare da loro e cosa vogliamo lasciarci alle spalle; abbiamo fatto un brainstorming su come possiamo apportare nuova qualità alle nostre relazioni presenti e future e, infine, abbiamo espresso in forma scritta i nostri profondi desideri per la connessione che stiamo costruendo con un'altra persona. Alla fine del seminario metà di noi è stata invitata a sedersi in mezzo a un cerchio, a tenere gli appunti davanti a noi, a chiudere gli occhi e ad aprire i cuori per la benedizione. La restante metà si è mossa attorno al cerchio, esprimendo il proprio appoggio con carezze sulla testa e le braccia e sussurrando alle orecchie. Dopo un po' abbiamo scambiato i ruoli, cosi tutti hanno avuto la possibilità di stare al centro. Ci sono voluti solo una ventina di minuti. Non ci conoscevamo prima. Eppure, dopo questa piccola cerimonia, noi - completi estranei - ci siamo sentiti fortemente connessi. Quanto deve essere potente questo rituale fatto da una cerchia di amici e parenti, invitati al nostro matrimonio?

Come é nata questa idea?

Sonal: E' il frutto del nostro stesso percorso. Quando ho iniziato a preparare il mio matrimonio mi sono fatta molte domande: tutta sta pompa magna, la voglio davvero? Perchè mi sposo? Cos'è che ci connette veramente? Non ho mai voluto fare le promesse tradizionali, perché non ho idea cosa si prometta mentre li si fa. Nella tradizione matrimoniale indù il fuoco santo è usato come testimone, perché ha un'energia elevata, e gli sposi fanno 7 giri attorno ad esso facendo 7 voti diversi. E' un rituale antico, passato di generazione in generazione. Non capisco come i voti che hanno funzionato per i miei nonni possano funzionare per me, visto che viviamo in un contesto completamente diverso. Volevo fare qualcosa con cui fossi davvero in connessione, che sentissi profondamente. Mi sono sposata in un Ashram nel sud dell'India. Un posto che ha supportato il mio viaggio spirituale in diverse maniere nel corso degli anni. E' stato un rito molto antico ma a cui mi sento legata per la sacralità con cui è stato eseguito. E perchè ho sentito una forte connessione con il tempio. È stata una cerimonia molto bella, un'atmosfera molto rilassante, niente musica a tutto volume. Mi sono vestita in mezz'ora, senza impazzire per l'abito, i capelli, questo e quello. Sono semplicemente passata attraverso questo processo ed è stato così profondo ... un evento fenomenale. Ho iniziato a pensare, perché non renderlo possibile ad altre persone? Poi quel pensiero si è perso, non credevo di avere conoscenze e abilità per trasmettere quest'idea. Poi una mia amica ha deciso di sposarsi. Era presente al nostro matrimonio e anche lei ha sentito il bisogno di fare qualcosa di speciale. Ha deciso di progettare la sua cerimonia e io ho fatto da cerimoniere. Il processo di co-creazione di quel matrimonio è diventata la nostra prima esperienza nel campo. Abbiamo ricevuto feedback incredibili da parte degli invitati su come si sono sentiti durante la cerimonia. Quella è stata la scintilla per noi, li abbiamo deciso che avremmo dovuto offrire questa possibilità alla gente.

E avete aperto un'attività.

Sonal: Sì. È la nostra prima stagione formale e al momento la gente è davvero interessata. Abbiamo avuto una decina di matrimoni. Anche se non si tratta solo del matrimonio in se, l'intero processo per una coppia dura 3-4 mesi. Ci incontriamo con loro, abbiamo delle conversazioni telefoniche, ma per lo più è un lavoro di coppia, noi siamo solo dei facilitatori. C'è molto lavoro da fare prima, come fai a scrivere le tue promesse se non c'è una visione comune di come sarà il matrimonio. Diamo un questionario alla coppia, organizziamo sessioni in modo che discutano argomenti significativi tra loro. Anche il conflitto è un argomento, ci sono cose ... ad esempio i bambini. Molte coppie non discutono prima se vogliono avere figli o meno e dopo il matrimonio si rendono conto di avere punti di vista diversi a riguardo. Immagina.

C'è ancora un gran numero di matrimoni combinati. Magari non c'è tempo e spazio per discuterne prima.

Sonal: è vero. Ma i matrimoni combinati in India non sono più quelli di una volta. In precedenza i tuoi genitori avrebbero organizzato il matrimonio per te, limitandosi ad informarti dove e quando essere presente e facendoti sposare senza vedere la persona prima. Al giorno d'oggi, anche se il matrimonio è combinato hai la possibilità di interagire con la persona e vedere se la cosa funziona o meno. La maggior parte delle coppie si conosce già, ma c'è ancora molta freschezza in quella relazione perchè magari si sono incontrati solo una o due volte prima di decidere di sposarsi. Ciò che facciamo è ancora più importante per questo tipo di relazione. Le coppie di lunga durata hanno più tempo per conoscersi. Per le coppie combinate dobbiamo creare le condizioni per discutere di argomenti intimi, anche se si conoscono a malapena. Può cemetare l'unione, dare la sensazione di conoscere meglio l'altra persona.

Magari fino a fargli cambiare idea e mollarsi.

Sonal: Può succedere. Ce ne rendiamo conto, anche se non è successo finora. Quando le persone conoscono il vero io dell'altra persona possono decidere di lasciarsi. Ma pensiamo che sia giusto cosi, è meglio farlo a quel punto che avere rimpianti dopo. Inoltre, se hai davvero l'intenzione di vivere con un'altra persona per il resto della tua vita, il modo per risolvere le questioni lo trovi. Ma è meglio conoscersi prima, cosi da aver tempo per costruire l'accettazione nella propria mente e non crearsi false aspettative. Quando ti aspetti il ​​giusto tipo di cose, le tue aspettative possono essere soddisfatte. La nostra mente è ... puoi modellarla come vuoi, puoi ingannarla, i tuoi pensieri sono in continua evoluzione. A seconda di ciò che è più importante - l'intenzione di vivere insieme o le priorità personali - puoi adattare la tua mente. Credo fermamente nei matrimoni combinati, perché almeno è chiaro qual è il significato di quel matrimonio. Tutto sommato le persone ci arrivano per i loro bisogni personali, altrimenti non lo fanno. Può essere un bisogno sociale, un bisogno fisico, un bisogno emotivo, il bisogno di un partner, qualunque cosa sia. Ma le persone coinvolte hanno tutto chiaro, sanno perché si sposano, perché prendono questa decisione ed è importante. Avvia i confronto.

Maggiori informazioni su Conscious Connections: conscious-connections.org

RELATED | POWIĄZANE

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon

We are Anna and Andrea, a Polish-Italian couple traveling around the world. We are looking for changemakers,  in order to describe and share their stories.

Our journey is based on exchange: story telling and other skills in exchange for a place to sleep and food. 
 

Join the GoodNewsLetter

Domain: exchangetheworld.info Token: 8f33766246f6a39ac26f12d885511de2616edb4d1c5396105cb312c07a5d1a5f