Come avete "maturato la convinzione" nei vostri genitori?


#AskAQuestion: Come avete "maturato la convinzione" nei vostri genitori e nei vostri cari sulla vostra decisione di viaggiare per il mondo?

Come spesso ci accade, abbiamo usato approcci molto diversi per informare i nostri cari sulla decisione di viaggiare per il mondo. Andrea ha scelto la politica dei piccoli passi. In quel periodo vivevamo in Polonia e ogni volta che visitava l'Italia aggiungeva un pezzo del puzzle. Prima ha suggerito che l'anno successivo avvremmo lasciato la Polonia. La seconda volta ha aggiunto che in effetti avremmo lasciato anche l'Europa. Al terzo incontro ha spiegato che non intendevamo davvero trasferirci in un determinato paese, ma piuttosto viaggiare, senza un lavoro stabile, una casa, ecc. Ma anche in quel momento non lo ha definito "viaggiare per il mondo ”. Piuttosto che saremmo andati in Asia per un po'. Anna è molto più diretta. Ha semplicemente detto: "Partiamo per un viaggio per il mondo. Abbiamo lasciato il nostro lavoro e non abbiamo intenzione di trovarne di nuovi. Staremo con la gente del posto, faremo volontariato e vedremo come andrà. Ah, e non siamo sicuri quando torneremo." E' anche vero che la famiglia di Anna era già abituata a questo tipo di uscite. La sua vita non è mai stata molto convenzionale e di tanto in tanto tornava a casa dicendo: "Mamma, vado in Mongolia", "Mamma, andremo sul Kilimanjaro il prossimo mese",o "Mamma, vado al ballo di fine anno per la maturità del mio ragazzo" (anche se Anna aveva 14 anni). Sua madre si limitava a chiedere se avesse bisogno di un vestito. O se la prossima volta sarebbe andata sulla luna. Sapere che qualcuno si fida così tanto di te comporta molte responsabilità. E la libertà di volare.

Ogni persona, sia i membri della nostra famiglia o gli amici, ha avuto un proprio modo di digerire la notizia. Certo che si preoccupavano. Ma non hanno mai cercato di fermarci. Siamo stati molto fortunati ad essere cresciuti da parenti che ci permettono di essere chiunque desideriamo essere, di sviluppare il nostro pieno potenziale, di avere il coraggio di seguire i nostri sogni e passioni. Accettano le nostre decisioni anche se magari non le comprendono appieno. Esprimono le loro preoccupazioni di volta in volta sotto forma di domande o suggerimenti, ma non impongono mai nulla. E li ammiriamo davvero per questo. Crediamo che restare sia più difficile che partire. Aspettare richiede almeno tanto coraggio quanto tuffarsi in una nuova avventura. Tuttavia, può esserci un successo maggiore per un genitore, che avere figli e figlie felici e soddisfatti? E riteniamo di essere tra le persone più felici al mondo - seguendo la nostra vera indole, liberi di creare la nostra storia e cambiare il mondo. E sicuri che c'è un posto al mondo in cui tornare se un giorno ne avremo bisogno. E questo non ha prezzo.

Crediamo che ognuno abbia la propria storia da creare. Rifiutarlo può funzionare per un po', ma col tempo porta frustrazione, rabbia, insoddisfazione. Potremmo non capire la fonte di questi sentimenti, ma influenzeranno comunque la nostra vita. E la vita di coloro che amiamo. A volte partire è l'unica decisione giusta che possiamo prendere.

Hai altre domande? Scrivile in un commento o in un messaggio privato e promettiamo di rispondere! :)

RELATED | POWIĄZANE

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon

We are Anna and Andrea, a Polish-Italian couple traveling around the world. We are looking for changemakers,  in order to describe and share their stories.

Our journey is based on exchange: story telling and other skills in exchange for a place to sleep and food. 
 

Join the GoodNewsLetter

Domain: exchangetheworld.info Token: 8f33766246f6a39ac26f12d885511de2616edb4d1c5396105cb312c07a5d1a5f