Siti per scambio di ospitalità


Abbiamo raccontato tante volte che spesso usiamo piattaforme di scambio di ospitalità come uno dei metodi per trovare alloggio durante i nostri viaggi. Non siamo i soli. C'è un'intera comunità di persone che amano connettersi offrendo e ricevendo ospitalità gratuitamente. Il Covid ha obbligato ad una pausa forzata questo movimento e mette a dura prova i progetti che lo facilitano. Quest'estate abbiamo fatto alcuni piccoli giretti in Italia e così abbiamo avuto la possibilità di tastare il polso della comunità e delle piattaforme. In attesa di capire come andranno le cose una volta che la crisi sarà passata e il nostro modo di viaggiare sarà nuovamente praticabile, abbiamo deciso di raccontarvi il nostro punto di vista sui diversi siti web che offrono uno spazio per far incontrare i viaggiatori con coloro che vogliono offrir loro un appoggio gratis, orgogliosamente sotto l'effige dell'economia del dono.

Una persona può ospitarti in casa propria per vari motivi: magari ha in programma di viaggiare quindi vuole raccogliere contatti, consigli, trucchi e coraggio da coloro che sono già in viaggio, o non puo' viaggiare ma vuole comunque incontrare persone provenienti da tutto il mondo, magari vuole praticare una lingua, o ha bisogno di compagnia o pensa semplicemente "ho un posto, perché non condividerlo?". Il processo di selezione si basa sulle recensioni: una volta terminato il soggiorno, l'ospitato e l'ospitante lasciano una referenza descrivendo l'esperienza, che sarà di aiuto per chi verrà dopo. Può essere un po' difficile iniziare, non avendo referenze, poiché le persone tendono ad ospitare più volentieri coloro che hanno già un track record positivo. Una buona idea potrebbe essere quella di ospitare prima qualcuno in casa propria in modo da provare come funzionano le cose e intanto ricevere qualche referenza, poi provare ad essere ospitati.

Il primo vero e proprio sito web di scambio di ospitalità è stato Hospitality Club, lanciato nel 2000. Ci sono diversi progetti di questo tipo sia in rete e sui social media (i gruppi Facebook di singole città sono molto attivi in questi giorni) sia in analogico, ma qui abbiamo deciso di focalizzarci solo sulle principali piattaforme online attive tra quelle che abbiamo provato finora.

Couchsurfing (CS) - Questa è di gran lunga la comunità principale, che può vantare oltre 12 milioni di account. Facilitare l'alloggio è ancora il fulcro del progetto, ma col tempo ha iniziato a fornire sempre più servizi per migliorare la rete, come gruppi, ritrovi ed eventi. Questa è la piattaforma che usiamo di più. Abbiamo già 143 referenze, quindi è più facile per le persone fidarsi di noi e aprire le porte di casa (e significa anche che la usiamo parecchio! ). Come detto, la comunità è enorme, quindi riesci a trovare chi può ospitarti letteralmente ovunque nel mondo - ci sono pochissimi posti, di solito super-turistici o nel bel mezzo del nulla, dove non siamo riusciti a trovare una soluzione. Tuttavia, i grandi numeri significano anche che non tutti gli utenti sono allineati con i valori fondanti dell'altruismo e della ricerca dello scambio culturale, quindi potresti trovare chi lo usa solo per risparmiare, chi per farsi pubblicità, chi come modo per rimorchiare. Con il tempo siamo diventati abbastanza bravi nel decifrare profilo e recensioni, quindi tendiamo a contattare persone che la pensano allo stesso modo, coloro che ci sentiamo più inclini a incontrare e coi quali ci aspettiamo di trovarci meglio. Normalmente non cerchiamo festaioli o host assenti/impegnati. Tuttavia, a volte scegliamo profili diversi per il gusto di incontrare altri punti di vista e non annidarci nella nostra sfera sociale.

Di recente, c'è stato molto scalpore intorno alla piattaforma: durante la crisi Covid, il sito ha improvvisamente introdotto un canone di abbonamento. I costi dipendono dal paese, dato che il nostro conto è polacco paghiamo 8 euro all'anno. Molti utenti non l'hanno presa bene, soprattutto a causa del metodo utilizzato e considerando la cosa un vero e proprio oltraggio ai valori originari, così alcuni hanno deciso di non pagare e se ne sono andati sbattendo la porta. Per quanto riguarda noi, in realtà non ci dispiace pagare un importo ragionevole, dato che ci rendiamo conto che dietro le quinte ci sono persone che è giusto siano pagate per il loro lavoro, anche se non ci è piaciuto il modo in cui CS ha introdotto il cambiamento - da un giorno all'altro hanno bloccato tutti gli account, senza dare tempo alle persone di eseguire il backup delle proprie informazioni e contatti: paghi o perdi tutto. Temiamo che con un cambiamento del genere sarà più difficile in futuro trovare chi voglia ospitare - finora tutto bene, almeno in Italia.

BeWelcome (BW) - Molto simile a CS, è una piattaforma abbastanza consolidata, nata da una scissione di Hospitality Club nel 2007, ma non è ancora riuscita a raggiungere una scala significativa. Le ultime mosse dei gran capi di couchsurfing hanno spinto una parte della comunità a provare BeWelcome. L'abbiamo usato una volta incontrando persone fantastiche, ma non abbiamo trovato il tasso di risposta e la partecipazione degli utenti molto incoraggianti. Ma chissà, magari dopo il Covid, potrebbe crescere velocemente.

Trustroots (TR) - questa piattaforma è una sorta di risposta al fatto che couchsurfing sia diventato nel corso degli anni sempre più commerciale e orientato al profitto. Un gruppo di attivisti legato anche ad Hitchwiki ha deciso di aprire un servizio alternativo che esprimesse i valori originari di condivisione di spazio ed esperienze tra veri viaggiatori. È la comunità più piccola tra quelle menzionate qui, ma probabilmente la più attiva e vivace. L'attenzione alla gratuità e alla creazione di una comunità di viaggiatori è forte. Così come a livello di esperienza utente - la mappa per individuare rapidamente possibili host ci è particolarmente utile. Purtroppo, in alcune regioni non c'è davvero nessuno. Anche se siamo registrati lì da un po', non siamo ancora riusciti ad organizzare un soggiorno.

Warmshowers (WS) - Ci sono una serie di progetti che hanno lo scopo di rivolgersi a un pool specifico di viaggiatori, tra questi segnaliamo Warmshowers, pensata specificamente per i ciclisti. Ha radici in un database dei primi anni '90 di membri di diverse organizzazioni che ospitavano ciclisti e la passione per la bici è davvero un forte collante per gli utenti di questa comunità. L'abbiamo usata una volta, qualche mese fa, ed è stata un'ottima esperienza. Raccomandata se viaggi in bicicletta: puoi star certo che chi ti ospita capirà le tue esigenze (in primis un parcheggio sicuro per la tua bici), la tua stanchezza, il tuo programma, il che potrebbe non essere scontato nelle piattaforme generaliste.

RELATED | POWIĄZANE

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon

We are Anna and Andrea, a Polish-Italian couple traveling around the world. We are looking for changemakers,  in order to describe and share their stories.

Our journey is based on exchange: story telling and other skills in exchange for a place to sleep and food. 
 

Join the GoodNewsLetter

Domain: exchangetheworld.info Token: 8f33766246f6a39ac26f12d885511de2616edb4d1c5396105cb312c07a5d1a5f